SPUNTI PER MAPPE CONCETTUALI IN FISICA

 

Gianni Albertini

Dipartimento di Fisica e Ingegneria dei Materiali e del Territorio, Università di Ancona

gialbe@unian.it

 

Con le mappe concettuali visualizziamo su un foglio i collegamenti che il nostro cervello fa fra vari elementi.

 

Utilità di una mappa concettuale

Nel disegnare la mappa, chiariamo a noi stessi i legami significativi che esistono nella nostra mente fra i vari concetti (e talvolta formiamo nuovi collegamenti durante lo sviluppo della mappa).

 

La mappa "ragiona con la nostra testa" e quindi rappresenta una via molto comprensibile per ripassare un argomento, per approfondirlo e per cogliere con uno sguardo la rete di connessioni fra le diverse parti.

 

Esempio di costruzione di una mappa concettuale (anche la scelta dei nodi rientra nella costruzione – personale – di una mappa!).

 

Consideriamo come argomenti nodali i seguenti:

 

                           vettore posizione (R),

 

                           vettore velocità (V),

 

                           componenti cartesiane di R (x,y,z),

 

                           componenti cartesiane di V (Vx, Vy, Vz),

 

(i, j, k sono i versori degli assi cartesiani).

 

 

Per saperne di più: http://gialbe.unian.it