UNA INTERVISTA CON RICHARD M. FELDER*

 

Liberato Cardellini

Dipartimento di Scienze dei Materiali e della Terra, Università di Ancona

libero@unian.it

 

 

1. Introduzione 

2. Obiettivi didattici

3. Stili di apprendimento  

4. Apprendimento attivo

5. Apprendimento cooperativo  

6. Il ruolo della tecnologia

7. Bibliografia

 

 

 

* Hoechst Celanese Professore Emerito di Ingegneria Chimica alla North Carolina State University, Raleigh, NC, coautore di Elementary Principles of Chemical Processes, che viene usato come libro di testo in più di 100 università negli USA e all'estero.  Ha pubblicato oltre 150 lavori di ingegneria dei processi chimici e di didattica, ha presentato seminari, workshops e corsi brevi per istituzioni di ricerca sia nelle università che nelle industrie, negli USA, in Europa e in Sud America.  Dal 1990 è codirettore del National Effective Teaching Institute.

Vincitore del R. J. Reynolds Award for Excellence in Teaching, Research, and Extension nel 1982, del AT&T Foundation Award for Excellence in Engineering Education nel 1985, del Chemical Manufacturers Association National Catalyst Award nel 1989 e dell’ASEE Chester Carlson Award for Innovation in Engineering Education nel 1997.  È stato scelto come uno dei cinque più importanti professori di Ingegneria del secolo dalla Sezione Sud dell'American Society for Engineering Education nel 1993.

Apparso originariamente su La Chimica nella Scuola, 2001, XXIII, 17-23.  Riprodotto con l'autorizzazione del Prof. Paolo Mirone, direttore di CnS.