Buon Natale fosfati

 

Dan Rabinovich

drabinov@uncc.edu

 

La fosforite, un assortimento di minerali ricchi di fosfati che comprende alcuni tipi di apatiti, è l’unica fonte economicamente sostenibile di fosforo per la produzione di fosfati fertilizzanti e una miriade di altri prodotti a base di fosforo.  Anche se non molto diffuso in natura, lo si estrae in modo massiccio in alcune zone del mondo.  All’incirca i tre-quarti della produzione mondiale, l’enorme cifra di 167 milioni di tonnellate nel 2008, proviene da soli quattro Paesi, ovvero Stati Uniti, Cina, Marocco e la Russia.  Per il resto, l’Isola di Natale, un piccolo territorio che si trova nell’Oceano Indiano a circa 360 Km a sud di Giava (Indonesia), ma amministrata dall’Australia fin dal 1958, è una delle più peculiari se non particolari grandi esportatrici di fosforite, soprattutto perché la sua economia si è basata quasi esclusivamente sul suo sfruttamento per oltre un secolo.

 

 

Il primo francobollo illustrato in questa nota é parte di una raccolta di 16 emessi dall’Isola di Natale nel 1980-81 per promuovere la sua industria del fosfato.  Mostra una lunga fila di fiasche volumetriche e una donna che ne analizza i campioni di fosforite, presumibilmente per stabilire il loro contenuto in fosforo (solitamente come P2O5).  L’altro francobollo, emesso nel 1988 a commemorare il centenario del primo insediamento permanente da parte degli inglesi, mostra la maniera tradizionale per l’estrazione della fosforite.  È interessante notare come, anche se la produzione annuale di fosforite sull’Isola di Natale sia rimasta regolare negli ultimi anni a circa 650000 tonnellate, l’economia locale si è significativamente spostata sul turismo, con attenzione alle passeggiate nella natura, immersioni subacquee e l’osservazione degli uccelli.  Così, il 25 dicembre, se la stagione vacanziera vi coglie desiderosi per un viaggio a un’isola paradisiaca con una lunga tradizione di estrazione del fosfato, allora sapete dove andare ...

 

 

This article was first published in 'Chemistry International', Vol. 31 No. 6 November-December 2009.  (http://www.iupac.org/publications/ci/2009/3106/si.html)